TARALLI PUGLIESI CON UVETTA E CIPOLLA

Tempo fa io e Filippo, il mio ragazzo,  siamo stati in un delizioso negozietto che
vende prodotti pugliesi e abbiamo comprato un po’ di leccornie, tra cui vari
tipi di taralli.
Tra i diversi tipi comprati, lui si è letteralmente
innamorato di quelli a base di uvetta e cipolla e visto che ci siamo trasferiti
nelle Marche, non potendo tornare al negozio a rifornirsi, mi ha chiesto
ininterrottamente di provare a preparargli i taralli visto che adesso sono a
casa senza lavoro (Simpaticone).
Ho pensato così di cimentarmi nella preparazione dei
taralli, ma visto che non avevo idea di come si preparassero, ho chiamato in
causa Dora, la moglie pugliese di mio zio, che ha provveduto a passarmi la sua
ricetta!
Ammetto di esser stata super lenta nella preparazione, ma il
risultato mi ha soddisfatto.
Io ho cambiato un po’ la ricetta, usando i cipollotti in
quanto li preferisco alla cipolla.
Lui sta per rincasare e io stasera ho deciso di regalargli
un aperitivo a base di vino e taralli! Speriamo gradisca la sorpresa!
Intanto vi lascio alla ricetta e alle foto.
Un abbraccio.
Giudy
 
Ingredienti (dosi per 90-100 taralli)

 

 200 di vino bianco secco
125 ml di olio extravergine d’oliva
200 g di cipollotti o di cipolla se la preferite
100 g di uva sultanina
500 g di farina 00
12 g sale
pepe q.b.
Preparazione

lavate e tritate molto finemente i cipollotti e mettete a bagno in un pò di vino bianco l’uva sultanina per farla ammorbidire
in una ciotola versate a fontana la farina e aggiungete sale, olio, pepe, cipollotti, uva sultanina, vino e iniziate ad impastare
quando il composto sarà liscio e si staccherà dalle pareti trasferitelo su ripiano di legno e lavoratelo per 15-20 minuti abbondanti. Dovrete ottenere impasto molto elastico e liscio.
fatto ciò lasciatelo riposare in ciotola coperta dalla pellicola, al fresco, per 30 minuti.
ricavate dall’impasto palline di 10 g e ricavatene dei cordoncini lunghi 7-8 cm che poi ripiegherete per creare la forma dei taralli che adagerete poi su un canovaccio pulito
nel frattempo mettete a bollire una pentola di acqua e preriscaldate il forno statico a 200°C
versate in acqua un pò per volta i taralli e lasciateli cuocere fino a quando non saliranno a galla, successivamente tirateli fuori e lasciateli  asciugare un minuto su un canovaccio asciutto.
metteteli poi su teglia ricoperta da carta forno e infornate per almeno 30-35 minuti fino a dorarli.
se servirà qualche minuto in più lasciateli pure cuocere.
Gli ultimi cinque minuti mettete il forno ventilato e lasciate finire di seccare i taralli.
Per verificare la cottura, prendete un tarallo e spezzatelo. Se il centro è ancora grigio allora dovranno cuocere ancora.
(in quel caso potrebbe essere che il vostro forno sia più debole del mio e necessiti di più tempo per la cottura).
Toglieteli dal forno, fateli raffreddare bene a temperatura ambiente e metteteli in un barattolo a chiusura ermetica o o in un sacchetto chiuso per evitare che l’aria li faccia perdere di croccantezza.
Se seguirete tutte le istruzioni dovrebbero venirvi dei taralli croccantissimi che resteranno tali nei giorni a seguire.

 

 

BUON APPETITO!!!Con questa ricetta partecipo al contest

Per vedere in cosa consiste andate al seguente link:
http://kucinadikiara.blogspot.it/2014/03/il-mio-nuovo-contest-ricette-regionali.html



20 thoughts on “TARALLI PUGLIESI CON UVETTA E CIPOLLA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *