GIROVAGARE PER LONDRA & QUALCHE CONSIGLIO…

Del mio viaggio a Londra mi sono rimasti tantissimi bei ricordi.
E’ una città così viva, caotica e ricca di storia che è impossibile non rimanerne affascinati!
L’unica pecca è il clima. Queste giornate sempre grigie possono stancare alla lunga, ma non nel mio caso perché io ci sono andata e ho beccato sole per tutta la vacanza ;-p
Ero partita con la convinzione che avrei mangiato malissimo e invece sarà per fortuna o perché mi ero già informata da casa, ho mangiato bene!
Vi racconto in breve il mio viaggio, fatto in compagnia del mio ragazzo, accennando brevemente ai luoghi visitati, ai cibi assaggiati e lasciandovi qualche consiglio utile sui mezzi di trasporto e sui posti dove mangiare.

1° giorno

Arrivati a Gatwick in perfetto orario con il volo da Bologna della Easyjet siamo arrivati nel quartiere di Earl’s Court grazie a una linea di autobus poco costosa (prenotata da casa online a sole 20£ per 2 andate e 2 ritorni) della stessa compagnia aerea di nome Easybus e abbiamo scaricato i bagagli nell’ Easyhotel (uno dei tanti della compagnia Easyjet).

Posate le valigie siamo andati alla Victoria Station per comprare 2 travelcard CARTACEE settimanali per le zone 1 e 2 della metropolitana, al costo di 30£ l’una, che sono state utilissime per usufruire degli sconti 2×1 scaricabili gratuitamente dal sito 2for1London utilissimi per visitare le varie attrazioni della città.
Potete usare 3 sconti per ogni travelcard! Per poterli sfruttare però dovete avere la travel card cartacea e non la tessera magnetica!

La prima tappa è stata la London Eye che abbiamo pagato solo 19£ invece di 38£. Londra vista da lassù è favolosa! Abbiamo potuto vedere tutto il tramonto e l’oscurarsi del cielo che faceva strada alle lucine della città.

Successivamente siamo andati a vedere il Big Ben e la National Gallery (ingresso gratuito) in Trafalgar Square. Questa piazza è bellissima e affollatissima la sera! Dopo ci siamo diretti verso Piccadilly Circus per esplorare la zona e mangiare al Mc Donald’s (dopo aver tentato invano per un’ora di trovare il locale dove ci eravamo segnati di andare) e siamo tornati in hotel a ricaricarci.

2° giorno


Rigenerati da una bella dormita, ci siamo diretti al Courtfiel, un pub antico vicino alla stazione della metro di Earl’s Court, dove abbiamo fatto una tipica colazione inglese per 9£ a testa.

Dopo esserci saziati per bene con questa abbondante colazione a cui non eravamo abituati, siamo scesi alla fermata della metro di Westminster e abbiamo ammirato di giorno il Big Ben e il parlamento.
Ci siamo diretti poi verso il Buckingham Palace per vedere il cambio della guardia (un pò noiosetto a dire la verità). Il cambio della guardia viene fatto a giorni alterni nei mesi invernali a causa del clima ancora più variabile del solito.
Dopo aver visto la sfilata delle guardie abbiamo scattato qualche foto vicino alle tipiche cabine telefoniche rosse e ci siamo incamminati verso il St. Jame’s park dove armati di un sacco gigante di noccioline abbiamo sfamato tantissimi scoiattoli e purtroppo anche qualche fastidioso piccione (Io ero una calamita per i piccioni, mentre il mio ragazzo veniva ignorato da loro)!
Chiusa questa divertentissima parentesi con i simpaticissimi scoiattoli, siamo andati a vedere la Chinatown e il Covent Garden.
Con la metro abbiamo poi raggiunto il Borough Market, un delizioso mercato coperto, affollatissimo e pienissimo di bancarelle di frutta, verdura, e street food di ogni tipo e proveniente da ogni parte del mondo.
Avvistata una bancarella in particolare, ci siamo messi pazientemente in fila per mangiare degli squisiti wrap (tortillas) ripiene di gamberetti, salsa all’aglio, insalata, e chili dolce a sole 5 £ l’una.

come si può vedere io avevo già addentato questa delizia prima ancora di fare la foto 🙂

Dopo esserci rifocillati come si deve, siamo andati a visitare la Westminster Abbey sfruttando nuovamente le offerte 2×1. Questa merita davvero una visita! E’ imponente e ha un’ architettura fantastica.

Lasciato poi il centro di Londra, abbiamo fatto un  giro meraviglioso al museo che più di tutti mi è piaciuto, il National History Museum (ingresso gratuito).
Finita la visita al museo, con la metropolitana siamo andati verso Nothing Hill, dove abbiamo visto il negozio dell’omonimo film, l’originale libreria che ha ispirato quella del film (The travel bookshop che si trova in Blenheim Crescent, una laterale di Portobello road) e fatto un giro fra i vari banchetti del mercato di Portobello Road.
Con sole 3£ ceniamo in hotel con la spesa fatta all’ultimo minuto da Tesco, la nota catena di supermercati che lì è tanto diffusa. Riposati un pò dalla sosta in hotel ci siamo diretti nuovamente verso Piccadilly Circus per un’ultima passeggiata serale.
3° giorno
 
Mangiato un muffin da Starbucks, siamo andati a visitare il bellissimo British Museum, e viste le dimensioni ci abbiamo passato una mattinata a girarlo tutto.
Finito il giro siamo andati a trovare nuovamente i nostri amici scoiattoli e lì nel St. James park abbiamo mangiato con 3£ a testa un gigantesco hot dog.
Nel primo pomeriggio grazie agli sconti 2×1, abbiamo visitato il Madame Tussaud’s a sole 30£ (invece che 60£) e fatto un miliardo di foto con le nostre celebrità preferite. Alle 17 come da tradizione, ci siamo diretti al Muffin Man Tea Shop, un posticino carino ma piccolo vicino alla stazione di High Kensington, per gustare un ottimo té, una fetta di torta e un toast alla marmellata, a sole 7£ a testa.
Dopo essere tornati in hotel a ricaricarci per un pò, siamo andati verso Piccadilly Circus per cenare in un pub, ma visto che stranamente trovavamo chiusi tutti i posti che ci eravamo segnati da casa, siamo andati a cenare in un pub di nome Audley, uno dei più antichi di Londra.
L’interno era molto antico e davvero caratteristico e anche la cucina era buona. Abbiamo mangiato un piatto di Roast Chicken, una Jacked Potato e un Steak & Ale Pie. Del pollo non posto la foto perché era molto sfocata. Abbiamo speso 30£ per questi 3 piatti.
questa è una patata lessa servita con formaggio fuso all’interno.
Questo è un timballo di carne che viene servito con il sugo di cottura della carne.
Fatta una bella camminata per smaltire la cena, siamo andati a visitare l’ M&M’s store dove abbiamo comprato un assortimento di confetti colorati 🙂
L’unica nota negativa del posto è data dal commesso con cui abbiamo pagato; questo ragazzo infatti dopo aver esitato a darci lo scontrino dopo che non ci tornavano i conti, ce lo ha mostrato e ci siamo resi conto che aveva provato a truffarci battendo un oggetto che non avevamo comprato che ha fatto salire il prezzo finale di molto. Fortunatamente essendocene accorti ci siamo fatti ridare i soldi in eccesso dopo aver aspettato molto tempo e siamo tornati in hotel.
4° giorno
Abbiamo iniziato la giornata con una visita alla cattedrale di St. Paul e poi abbiamo raggiunto al Tower of London passando tra i palazzi moderni del centro finanziario della città.
Grazie alle offerte 2×1 anche qui abbiamo risparmiato e abbiamo pagato solo 20£ invece di 40£. la visita è stata molto bella ed è durata abbastanza. Le corone dei vari sovrani sono fantastiche e super scintillanti! Ovviamente a quelle non si facevano fotografie per motivi di sicurezza.
Successivamente usciti dalla torre, siamo andati a fare una passeggiata sul Tower Bridge che si trova proprio di fronte.
Nel primo pomeriggio abbiamo mangiato del Fish & Chips fuori dalla biglietteria della torre.
Dopo aver mangiato, visto che amiamo i film tratti dai libri di Dan Brown, ci siamo diretti verso la Temple Church, ossia la chiesetta dei templari che si vede nel film “Il codice Da Vinci” dove ci sono le statue con le facce tristi e felici.
Questa chiesa era davvero nascosta tra vari stradelli e non l’abbiamo trovata subito.
Visitata la chiesa  per 3£ a testa, siamo andati a visitare il negozio della Twinings per comprare qualche scorta di té.
Più tardi come spuntino pomeridiano abbiamo gustato qualche ciambella, di quelle che farebbero venire l’acquolina a Homer Simpson.
Girando per i vari negozi alla ricerca di regali per i nostri parenti scopriamo un altro negozio di te “Wittard of Chelsea” e anche qui facciamo razzia di té.
Immancabile ovviamente è stata la visita da “Harrods” dove mi sono comprata un bellissimo portafoglio per 20£.
Dopo aver cenato nuovamente con la spesa fatta da Tesco, siamo andati a dare un ultimo saluto alla città (in particolare al Tower Bridge per vederlo illuminato di sera) e siamo tornati in hotel visto che la mattina seguente ci saremmo dovuti svegliare alle 4 per andare a prendere l’aereo.
Londra si è confermata una città stupenda, antica e moderna, tradizionale ma rivolta al futuro, con sempre nuove cose da scoprire, che rincontreremo sicuramente nel nostro futuro.
Spero che vi sia piaciuto questo breve riassunto della mia vacanza e spero di avervi dato qualche buon consiglio.

 

 

A presto! 🙂


12 thoughts on “GIROVAGARE PER LONDRA & QUALCHE CONSIGLIO…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *